Come leggere le etichette interne

Le etichette interne  sono fondamentali perché ci dicono tutto quello che dobbiamo sapere sugli indumenti che andiamo ad acquistare ,senza tralasciare niente.

La lettura della etichetta equivale ad una radiografia del capo che andiamo ad acquistare.

E per questo motivo che vi voglio spiegare , nel migliore modo possibile, come vanno lette.

Prima di tutto bisogna tenere presente che qualsiasi capo di vestiario deve avere per legge una etichetta interna dove vengono specificate le seguenti caratteristiche:

1)Dove e stato realizzato il prodotto

2)La composizione del prodotto

3)Come deve essere lavato ,asciugato ,stirato il prodotto

4)La taglia del prodotto

Queste sono le caratteristiche minime indispensabili perché il prodotto venga commercializzato.

1)Dove e stato realizzato il prodotto

Voce importantissima e dove e stato realizzato il prodotto , indica, come dice la frase stessa, dove viene realizzato il prodotto , attenzione , se vogliamo dire la verità non e proprio così , esistono normative divere da Paese a Paese che rendono attuabili veri e propri raggiri.

Infatti, molto spesso, ci ritroviamo in mano dei vestiti o indumenti con scritto “Made in Italy” ma nella realtà questi manufatti sono realizzati in Cina ,importati in Italia e poi finiti nel nostro Paese aggiungendoci etichette o gingilli vari .

Questa operazione di rifinitura , con le normative vigenti , li rende dei prodotti Italiani a tutti gli effetti.

2)La composizione del prodotto

Non meno importante e la composizione  del prodotto, ci indica le percentuali dei materiali che compongono il tessuto.

E chiaro che sapendo ciò che andiamo a comprare possiamo renderci conto del suo effettivo valore.

Ovviamente se sulla etichetta viene riportato 100% cashmere siamo di fronte ad un materiale di qualità , mentre se ci fosse scritto 100% acrilico o 100%poliammide ci troveremmo in mano un tessuto che non ha nessun valore.

Ci sarebbe da scrivere un ‘intero libro a riguardo, ma voglio in tutti i casi lasciarvi di seguito una tabella dove vengono specificati i materiali con le loro abbreviazioni, vi sarà utile per farvi una idea di ciò che state acquistando.

3)Come deve essere lavato ,asciugato ,stirato il prodotto

Utilissimo da sapere e come deve essere lavato e asciugato e stirato  il capo che andiamo a comprare.

E essenziale attenersi a ciò che il produttore scrive per non danneggiare in modo irreparabile l’oggetto acquistato.

Tante volte le tabelle non sono chiare perché utilizzano simboli non troppo facili da decifrare , anche in questo caso voglio lasciarvi di seguito una tabella dove vengono specificati cosa significano i vari simboli.

4)La taglia del prodotto

La taglia del capo e una indicazione generica che anche se viene specificata non e detto che equivalga ad una certa misura specificata su tabelle universali.

Per farvi capire ,se si acquistano due capi che riportano entrambi la taglia  Italiana 42 non e detto che questi abbiano lo stesso petto o la stessa lunghezza.

Si tratta di una indicazione generica che va presa con le pinze .

Il mio consiglio e sempre quello di provare l’indumento prima di acquistarlo per poi non ritrovarsi nella situazione di avere in mano una compera sbagliata.

Tenete presente che anche le taglie degli altri paesi non e detto che abbiano una corrispondenza univoca con quelli Italiani , per esempio una taglia Americana M o Medium non e detto che corrisponda ad una Taglia Italiana  42.

Mi sarebbe piaciuto essere più specifico , ma spero di esservi stato di aiuto , in tutti i casi se volete ulteriori spiegazioni sono a vostra completa disposizione.

 

Precedente Mi presento Successivo Come lavare una maglia